Dozza
Dozza imolese,  In giro per il mondo

Una gita fuori porta: Dozza

Dozza imolese

Dozza è un piccolo paese arroccato sulle colline imolesi, a circa 40 minuti da Bologna. Un piccolo gioiello da scoprire camminando!

Tra le vie di questo borgo medievale saltano subito all’occhio i numerosi murales presenti alle pareti delle case: un connubio tra moderno ed antico che non stona affatto. Dal 1960 il paese ospita la Biennale del Muro Dipinto che, nel settembre 2019, ha raggiunto la 27° edizione. Murales grandi quanto un’intera parete, pitture od incisioni più piccole, nascono dall’estro di artisti locali ed internazionali che si prestano ad abbellire ancora di più il borgo, seguendo le linee guida di ogni edizione.

Per scoprire il borgo si può seguire l’itinerario consigliato denominato “Passeggiata degli artisti”, un percorso panoramico che si affaccia sulla vallata, per poi portarci alla base del paese. Per maggiori info: http://www.reteimola.it/2018/10/16/dozza-inaugurata-la-passeggiata-degli-artisti/

 

Dozza fantasy

Dozza ospita anche l’Associazione Italiana Studi Tolkeniani, il primo centro studi dedicato allo scrittore J.R.R. Tolkien. La Tana del Drago è frutto di svariate collaborazioni, anche internazionali, che si occupano di raccogliere materiale sugli scritti tolkeniani e tavole create da illustratori fantasy. È anche possibile visitare la galleria e alla mostra, per info: https://www.jrrtolkien.it/la-tana-del-drago/, un must per gli amanti del fantasy!

 

Storia e misteri nella Rocca

La Rocca di Dozza
La Rocca di Dozza

In cima al paese troneggia la grande Rocca Campeggi-Malvezzi, vanto della collina. Costruita nel 1250, nel corso dei secoli ha subito molti cambiamenti, con continui ampliamenti secondo gli stili in voga al momento. Nelle sale superiori si trova la pinacoteca, dove vengono spesso ospitate mostre temporanee.

La forma irregolare di questa rocca mi ha affascinata sin da bambina: perdersi fra le stanze e le torri è divertente, magari andando alla ricerca del fantasma di Caterina Sforza!

 

Il drago Fyrstan
Il drago Fyrstan

Un’altra leggenda riguarda Fyrstan , il drago di Dozza! Fyrstan era un drago solito creare scompiglio in epoca medievale. Ora riposa all’interno del castello e si sveglia solo per due giorni ogni due anni, in occasione della Biennale d’Arte del Fantastico, denominata Fantastika. La prossima edizione sarà il 26-27 settembre 2020. https://www.fantastikadozza.com/il-drago

Per visitare la rocca:

ORARI DI VISITA

ora solare
da lunedì a sabato 10-12,30/14,30-17,00
domenica e festivi 10-19,30

ora legale
da lunedì a sabato 10-12,30/14.30-18,30
domenica e festivi 10-19,00

Per accedere al Museo della Rocca è necessario un biglietto d’ingresso.
INTERO € 5,00
GRUPPI (sopra 20 pax) e convenzioni € 4,00
STUDENTI € 3,00
SCOLARESCHE € 1,00
Gratuito per UNDER 18 (escluso scolaresche), STUDENTI MATERIE UMANISTICHE (escluso scolaresche), RESIDENTI, DISABILI.
La biglietteria chiude 30 minuti prima degli orari di chiusura del museo.

http://www.fondazionedozza.it/entra-in-rocca/museo-della-rocca-di-dozza.html

 

All’ora di pranzo c’è l’imbarazzo della scelta: nel borgo sono presenti diverse osterie storiche che propongono piatti e vini locali (consigliato il bianco Albana!), oppure si può optare per una piadina o un panino al volo da gustare seduti sulle panche sparse per il paese.

Buona passeggiata!

 

Fonti: comune.dozza.bo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.