pranzo di Pasqua
Salati

Pasqua 2021

Pasqua si avvicina, la seconda passata in lockdown. Siamo stanchi, lo sappiamo tutti, ma non dobbiamo lasciarci abbattere, verrà il momento in cui potremo recuperare il tempo perduto!

A Pasqua, per chi ce l’ha, si può organizzare un picnic in giardino, oppure sul balcone, o con la finestra aperta, per lasciar entrare l’aria di primavera!

Anche per questa festa sono felice di proporre qualche ricetta vegana, per portare in tavola piatti che ci facciano sentire a posto con la coscienza. Ogni anno vengono uccisi agnelli innocenti in nome di una tradizione senza senso, non smetterò mai di oppormi a questa pratica immorale e contradditoria.

 

Primo: tagliatelle ai funghi

Un primo piatto semplicissimo, ma sempre di grande effetto!

In commercio esistono le tagliatelle senza uova, con farina sia di semola che di farro, ad esempio. I più temerari possono anche farle in casa: per la preparazione della pasta di semola vedere qui (omettendo la rapa rossa!): https://www.luciapalomba.com/blog/?p=1274

 

Ingredienti (x 2):

  • tagliatelle secche di semola
  • 250 gr di funghi surgelati o freschi
  • 125 ml di panna da cucina
  • prezzemolo, sale, pepe
  • 1 spicchio d’aglio

 

Procedimento:

In una padella facciamo rosolare lo spicchio d’aglio schiacciato con un filo d’olio. Aggiungere ora i funghi tagliati a pezzettoni. Per motivi di tempo e di comodità si possono utilizzare dei funghi misti surgelati, ma quelli freschi danno un brio in più; scegliamo preferibilmente più varietà!

Quando i funghi saranno più o meno pronti, possiamo occuparci della cottura della pasta. Generalmente le tagliatelle cuociono in pochissimi minuti, per questo possiamo occuparcene all’ultimo momento.

Nel frattempo versiamo la panna nella padella con i funghi, poi condiamo con sale, pepe e prezzemolo sminuzzato.

Scoliamo la pasta al dente e versiamola nella padella con il condimento, poi mantechiamo bene.

Servire subito!

Tagliatelle ai funghi
Tagliatelle ai funghi

 

Torta salata con verdure

La torta salata pasquale per eccellenza è la torta pasqualina: una sfoglia farcita con verdure varie, (in particolare bietole), formaggio e uova intere. Si prepara in varie zone d’Italia, con leggere differenze di ingredienti!

Oggi propongo una torta un po’ diversa, di facile esecuzione e cruelty free.

 

Ingredienti:

per la pasta:

  • 250 gr di farina
  • 100 ml di acqua fredda
  • 90 ml di olio di semi
  • un pizzico di sale

per il ripieno:

  • verdure a volontà! (io ho utilizzato foglie di cicoria catalogna e spinaci)
  • besciamella veg
  • sale, pepe

 

Procedimento:

Per prima cosa occupiamoci della base della torta: prepariamo una pasta brisée unendo tutti gli ingredienti, poi amalgamiamo tutto fino ad ottenere una palla liscia e compatta. Lasciamo riposare in frigorifero mentre prepariamo il ripieno.

Cuociamo a vapore le verdure scelte, nel frattempo prepariamo la besciamella vegana, vedi: https://www.luciapalomba.com/blog/?p=408

Uniamo poi le verdure alla besciamella, aggiustiamo di sale ed ecco pronto il nostro ripieno!

Foderiamo uno stampo rotondo con carta da forno, poi stendiamo la pasta e adagiamola attentamente nello stampo. Foriamo il fondo con i rebbi di una forchetta, poi farciamo con il ripieno di verdure e besciamella. Arrotoliamo i bordi della pasta in eccesso, in modo da formare una guarnizione gradevole.

Cuociamo in forno a 180°C per circa 30 minuti, o fino a quando la pasta sarà dorata!

torta salata con verdure
torta salata con verdure

 

Cicoria ripassata rivisitata

La tradizione richiede la presenza di erbe amare al tavolo pasquale: c’è molta scelta, ma oggi ho scelto di rivisitare la classica cicoria ripassata, unendo ingredienti di facile reperibilità in ogni casa.

 

Ingredienti:

  • 500 gr di cicoria fresca
  • 40 gr di frutta secca mista
  • uvetta a piacere
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale, peperoncino

 

Procedimento:

Tagliare e pulire bene la cicoria, per eliminare ogni traccia di terra.

Cuocere, preferibilmente a vapore, la cicoria fino a quando risulterà tenera.

In una padella scaldare un filo d’olio e far rosolare l’aglio, poi aggiungere il peperoncino, l’uvetta e la frutta secca a piacere (nella ricetta originale si utilizzano i pinoli ma, non ne avendone in casa, ho ideato questa variante!).

Dopo un minuto aggiungere la cicoria cotta, amalgamare il tutto e aggiustare di sale.

Ecco pronto il nostro contorno!

cicoria ripassata
cicoria ripassata

 

Buon appetito e buona Pasqua!

 

Per fare una spesa ottima e a km0 rivolgetevi sempre a fornitori locali! Il mio preferito? L’orto a casa! https://www.lortoacasa.it/

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.