spinaci freschi
Salati,  Verdure di stagione

La verdura della settimana: gli spinaci

“Io sono un cazzottatore. Io mangio spinaci.”

Di chi stiamo parlando, se non del più celebre mangiatore di spinaci della storia? Braccio di Ferro ha reso gli spinaci sinonimo di forza e risolutezza, divorandone una lattina intera quando doveva prepararsi ad un combattimento!

Ma sono davvero così potenti?

Lo spinacio, in realtà, non contiene così tanto ferro: a causa di trascrizioni errate sulle etichette del prodotto nel primo ‘900, oltre al mito di Braccio di Ferro, si è creata una grossa aspettativa a riguardo. Anzi, il ferro presente nelle foglie è difficilmente assimilabile.

Mangiare gli spinaci, però, ci fa assumere un buon quantitativo di vitamina A, C, K, acido folico e ha ottime proprietà antiossidanti.

 

Come si mangiano

 

È consigliato mangiare gli spinaci crudi per evitare la dispersione dei minerali nell’acqua. In alternativa è da preferire la cottura a vapore, condendoli poi con limone, per recuperare la vitamina C dispersa in cottura.

Ho scoperto solo di recente quanto siano buoni gli spinaci crudi in insalata: l’importante è che siano super freschi e conditi nel modo giusto!

Preparo spesso un’insalatona di spinaci: con l’aggiunta di insalata, carote, olive e semi a scelta, ad esempio, si può creare un contorno fresco e genuino.

insalata di spinaci
insalata di spinaci

 

Una ricetta con gli spinaci cotti?

 

Farifrittata con spinaci

La farifrittata (farinata – frittata) non è altro che una farinata di ceci che viene utilizzata per simulare una frittata, quindi senza l’uso di uova. Esteticamente risulta molto simile alla frittata, si può farcire in mille modi ed è 100% cruelty free!

 

Ingredienti:

 

Per la pastella:

  • 300 ml di acqua
  • 180 gr di farina di ceci
  • sale, pepe
  • spezie a scelta, consiglio paprika, erba cipollina, peperoncino, curcuma, curry…

Per la farcitura:

  • 1 cipollotto
  • una manciata di spinaci freschi

 

Procedimento:

 

Iniziamo preparando la pastella, in quanto dovrà riposare.

In una ciotola versare la farina di ceci, il sale, il pepe e le spezie scelte. Mescolare con una frusta.

Aggiungere l’acqua a filo, versandola poco a poco, cercando di evitare la formazione di grumi. Otterremo così una pastella liscia, che faremo riposare almeno mezz’ora.

Nel frattempo laviamo accuratamente le foglie di spinaci, poi sbollentiamole per qualche minuto. Scolare e tenere da parte.

Tagliare a rondelle il cipollotto poi farlo saltare in un’ampia padella unta con un filo d’olio.

Aggiungere anche gli spinaci e far amalgamare i sapori.

spinaci e cipollotto
spinaci e cipollotto

Ora aggiungiamo la pastella, proprio come se fosse una frittata classica, e copriamo con un coperchio.

Dopo qualche minuto possiamo girare la nostra farifrittata: chi si sente più abile può provare a girarla intera, magari con l’aiuto del coperchio, oppure basta tagliarla in quattro parti e girare ogni singolo spicchio, con più facilità!

farifrittata
farifrittata

Servire subito, accompagnata da un contorno fresco a scelta!

farifrittata e insalata di carote
farifrittata e insalata di carote

Si può cuocere la farifrittata anche al forno: qui non avremo bisogno di ribaltarla durante la cottura. Serviranno circa 20 minuti a 180°C.

Buon appetito e buone sperimentazioni culinarie!

 

Trovate ottime verdure freschissime da https://www.lortoacasa.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.