Madonna d'Alba - Raffaello
In giro per il mondo,  Roma

Roma, la città eterna!

Ho visitato Roma diverse volte, ho esplorato la maggior parte dei musei, dei monumenti, delle ville antiche della zona, ma non ne ho mai abbastanza!

Mai come ora avevo voglia di rivedere la Città Eterna, dopo mesi di isolamento. Quindi, finalmente a Roma!

Il caldo è opprimente, ma sono finalmente qui per vedere la mostra del Divin Pittore: Raffaello.

Nel 2020 cade il cinquecentenario della morte di Raffaello Sanzio. L’anno scorso era toccato a Leonardo da Vinci: ma pensate mai a quanti artisti enormi hanno vissuto nello stesso periodo e, spesso, negli stessi luoghi? Non ringrazierò mai abbastanza chi, a partire dalla famiglia Medici, si è adoperato per conservare in questi cinque secoli opere inestimabili.

Quest’anno, a Roma, presso le scuderie del Quirinale, è stata allestita una mostra unica al mondo, dove sono stati riuniti molti capolavori di Raffaello. Prestiti provenienti dagli Uffizi di Firenze, da Madrid, New York, Monaco, dalla collezione privata della Regina Elisabetta II…

La fornarina - Raffaello
La fornarina – Raffaello

Un mese e mezzo di allestimento, due giorni di apertura, lockdown.

Fortunatamente i musei prestatori hanno scelto di lasciare le opere a disposizione della struttura italiana, in attesa dell’apertura (avvenuta poi il 2 giugno).

La visita è contigentata. Si accede solo su prenotazione, si entra solo all’orario stabilito, divisi in piccoli gruppi da 6/8 persone. Una guida accompagna ogni gruppo stanza per stanza, per garantire la sicurezza di tutti. In ogni stanza si può sostare massimo cinque minuti: il tempo è scandito da un dolce campanello, a volte un po’ odiato per aver suonato così presto…

La mostra merita, soprattutto per chi non hai mai avuto occasione di vedere di persona i capolavori del pittore. Personalmente ho avuto modo di vederne la maggior parte negli anni passati ma, vederle tutte assieme, fa un certo effetto! Inoltre, valore aggiunto, sono presenti molti schizzi preparatori che, spesso, sono conservati separatamente dai quadri finiti.

Quaderno degli schizzi di Raffaello
Quaderno degli schizzi di Raffaello

Un’ora e venti di permanenza totale, un’esperienza da consigliare!

Prenotate, c’è tempo fino al 30 di agosto.

Link per acquistare i biglietti: biglietti mostra Raffaello

 

Pausa pranzo al volo la vivace caffetteria Cambi, con angolo-forno, con pizze alla romana al taglio. Ottima quella marinara e alle zucchine!

 

Avendo visitato le principali attrazioni romane più volte, ho scelto di proseguire la giornata in un modo diverso dal solito, con un tour fuori dagli schemi!

Ho sfruttato un app, Questo, che permette di effettuare tour tematici della città: ovviamente ho optato per il tour dei fantasmi romani!

Si tratta di una sorta di caccia al tesoro: l’app segnala il punto di partenza poi, tramite un breve racconto testuale, viene descritta la situazione. Ogni tappa svela un indizio per raggiungere la tappa successiva.

Dopo 11 tappe, 4 km percorsi a piedi e 2 ore di gioco, sono riuscita a scoprire lati nascosti di Roma, di cui nessuna guida parla!

Antica bottega di riparazione bambole
Antica bottega di riparazione bambole

Consigliato, prezzo medio, basta un download fino a quattro giocatori.

A metà percorso si è rivelata necessaria una pausa-gelato vicino piazza Navona. Ormai sull’orlo della disidratazione, ecco giunto il momento di recuperare i liquidi persi cercando qualcosa di fresco.

A Roma non mancano ottime gelaterie, io ho scelto camBiovita, che offre una buona scelta di gelati vegan, gelati senza zucchero e cremolata: un gelato che subisce una lavorazione un po’ diversa dal solito, direi simile ad un sorbetto. Ho scelto di provare proprio la cremolata, gusto limone e mix di frutta di stagione. Uno spettacolo di freschezza, missione compiuta!

Con un marito musicista, non potevamo tornare a casa senza esser passati in due particolari negozi di dischi: Radiation RecordsDiscoteca Laziale, uno piccolino e uno enorme, uno più vintage e uno più moderno. Fornitissimi in ogni genere, tappa obbligatoria per gli appassionati (soprattutto) di vinili!

Arrivederci Roma (ma non più in estate!)!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.